Benvenuto nel sito ufficiale del comune di Guardamiglio della provincia di Lodi
Sei nella Home Page del Comune di Guardamiglio.
Solo testo Alta visibilità   
Comune di Guardamiglio
Motore di ricerca

Sei in: Home » il comune » Area Economico - Finanziaria » TASI - TASSA SERVIZI INDIVISIBILI
Sei in: Home » il comune » Area Economico - Finanziaria » TASI - TASSA SERVIZI INDIVISIBILI

Il Comune

Area Economico - Finanziaria

TASI - TASSA SERVIZI INDIVISIBILI

Cos'è

  •  Tasi è l'acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014. Essa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.    

     


Cos'è utile sapere

  •   La grande novità della Tasi è che il soggetto passivo non è solo il proprietario a qualsiasi titolo dei fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, le aree scoperte e le aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti, ma anche l'affittuario








Requisiti

  • La Tasi è pagata da chi possiede o detiene a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale e aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.; In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria. In caso di locazione finanziaria, la Tasi è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto ( per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna). In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie. Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati, il soggetto che estisce i servizi comuni è responsabile del versamento della Tasi dovuta per i locali e le aree scoperte i uso comune e per i locali e le aree scoperte in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronti di questi ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.
     


Come fare

  • CALCOLO TASI La base imponibile è quella prevista per l'applicazione dell'imposta municipale propria (Imu) di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n.201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n.214.      La base imponibile TASI è calcolata nel seguente modo: (Rendita catastale + 5% rivalutazione) x moltiplicatore categoria catastale = IMPONIBILE Es. categoria A/2, classe 2, rendita catastale 454,48 € 454,84 x 1,05 = 477,21 € rendita rivalutata 477,21 € x 160 = 76.353,60 € Imponibile TASI 76.353,60 € x 2,5‰ (o altra aliquota)= 190,88 € TASI ANNUA   CATEGORIA MOLTIPLICATORE A (esclusi gli A/10); C/2; C/6; C/7  - 160   A/10 e D/5 - 80   B - 140   C/1 - 55   C/3-C/4-C/5 - 140   D escluso (D/5) - 65   D/5 – 80    Relativamente all'anno d'imposta 2014 il pagamento dovrà avvenire in autoliquidazione mediante utilizzo di ModF24                 

      
                   
     

In quanto tempo

  • Secondo la LEGGE 2 maggio 2014, n. 68 il versamento della TASI e' effettuato nelle date del 16 giungo e del 16 dicembre di ogni anno. E' consentito il pagamento della TASI in unica soluzione entro il 16 giugno di ciascun anno. Il versamento della prima rata della TASI è eseguito sulla base dell'aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente; il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno e' eseguito, a conguaglio, sulla base degli atti pubblicati nel sito informatico di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360, e successive modificazioni, alla data del 28 ottobre di ciascun anno di imposta. In caso di mancata pubblicazione entro il termine del 28 ottobre, si applicano gli atti adottati per l'anno precedente.  Proroga ad ottobre 2014: Il cosiddetto decreto-ponte ha ufficialmente prorogato il pagamento della prima rata Tasi al 16 ottobre in quei Comuni dove non sono state deliberate le aliquote entro il 23 maggio: questa data però riguarda solo i Comuni che delibereranno entro il 10 settembre. Per chi ritarderà ulteriormente, invece, si profila il versamento al 16 dicembre con aliquota base all'1 per mille. Il versamento deve essere effettuato solo con F24 e bollettino postale centralizzato. Non è possibile pagare la TASI attraverso i sistemi elettronici offerti da banche e poste.
     
        

Quanto costa



  •  Il Comune di Guardamiglio con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 5 Agosto 2014 ha approvato le aliquote TASI per l'anno 2014.
    Le aliquote sono state determinate rispettando il vincolo in base al quale la somma delle aliquote della TASI e dell'IMU non sia superiore al 10,6 per mille per gli altri fabbricati e al 6 per mille per l'abitazione principale (categoria catastale A1, A8 e A9)  Abitazione principale e pertinenze                       2,1 Altri fabbricati, aree edificabili  Aliquote             1,3 Fabbricati strumentali                                          1
     
     
     
     

Validità del documento

  • sino a nuova denuncia di variazione

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi

  • Area Economico - Finanziaria - Ufficio Tributi - Commercio - Attività produttive - Assistenza Organi Istituzionali
    Via Cavour n.14 - 26862 , Guardamiglio (LO)
    Responsabile:
    Antonella Serrao - Responsabile del procedimento
    Telefono:
    037751002 int. 5

Orario settimanale

Mattino
Pomeriggio
  • lunedi'
    09,00-13,00
    16,00-18,00
  • martedi'
    11,00 - 13,00
    -
  • mercoledi'
    11,00-13,00
    -
  • giovedi'
    09,00 - 13,00
    16,00 - 18,00
  • venerdi'
    11,00-13,00
    -
  • sabato
    -
    -

Fine dei contenuti della pagina